NOTIZIARIO N 16 – MAGGIO 2014

INDICE

La nostra voce

Mostra Mercato

Il nostri volontariato

Prossimi al lavoro

Celle aperte

Notizie dalla Misericordia


 LA NOSTRA VOCE

Filippo Cerruti è il nuovo Governatore della Veneranda Compagnia di Misericordia, con Fulvia Bagnara Saccomanno e Enrico Rosselli vice governatori. La elezione , unanime, è avvenuta nel corso del Consiglio Particolare del 08.04.2014 Franco De Benedetti lascia quindi l’incarico ricoperto in modo assai efficace e con grande impegno e generosità per oltre 5 anni . La decisione è stata presa per motivi personali che hanno suggerito a Franco di non continuare in una attività tanto assorbente e faticosa.

Al nuovo governatore , da sempre impegnato nel volontariato e ben noto non solo a Genova per la sua attività  imprenditoriale di successo , a Enrico Rosselli, architetto di fama internazionale e a Fulvia Bagnara Saccomanno , instancabile anima operosa della Veneranda,  l’augurio di tutti i confratelli e consorelle. Un augurio che vogliamo definire attivo, nel senso di una partecipazione  più ampia e concreta di tutti noi alla vita della Veneranda , per da dare  ai nuovi eletti una collaborazione effettiva, tanto  più necessaria in un momento di generale difficoltà del nostro Paese e della nostra città e  che riguarda anche settore nel quale operiamo.

A Franco De Benedetti il nostro unanime ringraziamento: Conosciamo i  tanti problemi affrontati e risolti ,spesso tanto complessi e apparentemente  aridi – come quelli organizzativi  e finanziari –  ma assolutamente vitali.

Come è noto , i problemi delle carceri sono alla attenzione generale, per ragioni materiali – il rapporto tra detenuti e posti disponibili -, ma anche di impostazione generale- la rieducazione e le pene alternative.La Veneranda vuole essere presente con il suo contributo in questo dibattito e  nella individuazione delle conseguenze pratiche che ne derivano.E’ un grosso impegno di fronte al quale nessuno  può sottrarsi– non dimenticando che abbiamo assunto dei doveri particolari come  consorelle e confratelli .


 

La Veneranda Compagnia di Misericordia

terrà a favore dei propri assistiti  una

MOSTRA MERCATO

di biancheria per la casa, confezioni per bambino eseguite dalle allieve dei nostri corsi di apprendistato e piccola gastronomia

Mercoledì 4, Giovedì 5 e Venerdì 6

dalle 10.00 alle 18.30

nella sede di San Donato 6 ( cancello).

In attesa di una vostra gradita visita i nostri cordiali saluti.

Le consorelle della Veneranda Compagnia di Misericordia


IL NOSTRO VOLONTARIATO

Dall’insegnamento del Papa “Sento una gratitudine immensa per l’impegno di tutti coloro che lavorano nella Chiesa”. Sono parole di papa Francesco nella recente esortazione “Evangeliigaudium”, dedicata all’opera di evangelizzazione.

Egli ricorda  quanti cristiani danno la vita per amore: aiutano tanta gente a curarsi o a morire in pace in precari ospedali, o accompagnano le persone rese schiave da diverse dipendenze nei luoghi più poveri della Terra, o si prodigano nell’educazione di bambini e giovani, o si prendono cura di anziani abbandonati da tutti, o cercano di comunicare valori in ambienti ostili, o si dedicano in molti altri modi, che mostrano l’immenso amore per l’umanità ispiratoci dal Dio fatto uomo. “Ringrazio per il bell’esempio che mi danno tanti cristiani che offrono la loro vita e il loro tempo con gioia. Questa testimonianza mi fa tanto bene e mi sostiene nella mia personale aspirazione a superare l’egoismo per spendermi di più”.

Ciononostante tutti coloro che operano nella Chiesa non sono al sicuro dagli influssi della cultura intorno, che condiziona l’operato e può anche far ammalare. È sempre più diffuso un individualismo, che indurrebbe a chiudersi nei propri spazi e non cercare più l’incontro con gli altri. Se la vita spirituale, poi, non è curata, viene meno il fervore apostolico, quel fuoco interiore che spinge ad annunciare Cristo con i gesti e con la parola.

Il Papa domanda che tutti coloro che operano in nome e per mandato della Chiesa non si preoccupino di conservare l’esistente, quanto piuttosto di uscire per andare incontro all’altro, come ha fatto Cristo. La fede cristiana ci spinge a superare il sospetto, la sfiducia permanente, la paura di essere invasi, gli atteggiamenti difensivi che il mondo attuale impone. “il Vangelo – conclude il Papa – ci invita sempre a correre il rischio dell’incontro con il volto dell’altro, con la sua presenza fisica che interpella, col suo dolore e le sue richieste, con la sua gioia contagiosa in un costante corpo a corpo”.

Mons. Marco Doldi – Rettore Spirituale


 

 PROSSIMI AL LAVORO

La Veneranda Compagnia di Misericordia ha aderito al progetto “Prossimi al lavoro” che è stato avviato nel dicembre 2012 e ha durata  di venti mesi.

E’ stato molto importante l’incontro delle diverse associazioni aderenti il progetto per discutere e creare insieme,facendo in modo quindi di realizzare una rete di lavoro e perché questa proposta possa essere l’inizio di altre progettazioni future che si preoccupano di migliorare le condizioni dei soggetti emarginati e dare un messaggio positivo alla società.

All’interno della Veneranda Compagnia di Misericordia sono presenti due laboratori: laboratorio-scuola di cucito femminile e la palestra di lavoro femminile. Il laboratorio-scuola di cucito femminile è rivolto ad ex carcerate e alle famigliari di detenuti e si propone di sostenere queste famiglie offrendo un’attività lavorativa. La palestra di lavoro femminile è legata alla casa famiglia e quindi vi prendono parte sia le ospiti della casa famiglia sia donne in misura alternativa esterne alla casa. In questo modo si dà l’opportunità a detenute o ex detenute che soffrono di un forte pregiudizio da parte della società e quindi di un difficile reinserimento nella stessa, di un aiuto concreto sia dal punto di vista economico sia di attivazione delle proprie risorse personali, migliorando la qualità di vita e offrendo maggiori occasioni di partecipazione sociale. Inoltre si vuole in questo modo favorire l’integrazione e il reinserimento lavorativo combattendo ogni forma di discriminazione.


CELLE APERTE

 “Celle aperte”: con questa denominazione viene indicata una direttiva del DAP ( dipartimento del’amministrazione penitenziaria) con la quale si prevede una sorte di carcere a regime aperto che, per i detenuti a media e a bassa pericolosità , potenzi nei carceri gli spazi dedicati a lavoro, sport , attività ricreative e culturali . Si tratta di aprire le celle fino ad otto ore al giorno per promuovere un carcere che non si limiti alla custodia ma favorisca un progetto di reinserimento sociale attraverso l’offerta durante la giornata di occasioni di responsabilizzazione , di organizzazione del proprio tempo .

Per illustrare questa direttiva abbiamo invitato nel mese di febbraio la Dott.ssa Catia Taraschi del PRAP di Genova  e successivamente , sollecitati dalla Direzione del Carcere di Pontedecimo abbiamo presentato il progetto “Oltre l’orizzonte” che prevede,anche con l’aiuto di specialisti, attività diverse rivolte alla socializzazione dei detenuti: si tratta di attività espressive ( teatro, corso di Tip Tap, disegno creativo , scrittura creativa) ed  attività educative  in affiancamento alle attività educative già esistenti.


NOTIZIE

Servizio civile nazionale anche quest’anno si sta svolgendo il servizio civile che ha avuto inizio il 3/02/2014 e terminerà il 2/02/2015. Le ragazze che svolgono il servizio civile sono due, Deborah e Martina,  e affiancano gli operatori professionisti nelle diverse attività dell’associazione: lavoro di segretariato, vita quotidiana in casa famiglia, centro colloqui, prima accoglienza e banco alimentare.

Nuovo sito è stato rinnovato il nostro sito (www.misericordiacarcerati.it) rendendolo di più facile lettura e arricchendolo di maggiori notizie e illustrazioni che saranno frequentemente aggiornate. Ci auguriamo venga consultato con continuità per favorire i contatti con la Misericordia.

 Consulta  Nel 2013 è nata la consulta per la pastorale penitenziaria su iniziativa di Don Marino Poggi direttore della CARITAS. Partecipano alla consulta le associazioni di volontariato di ispirazione cattolica che si occupano delle case circondariali di Pontedecimo e di Marassi, tra cui la Veneranda Compagnia di Misericordia, e sono coordinate dai due cappellani.  I nostri  volontari che partecipano attivamente alla consulta sono Paolo Pittaluga e Anna Olivieri.

 Novità penali è il titolo dell’incontro tenuto dall’avvocato Cafiero Marco nel mese di maggio presso la nostra sede per informarci sulle novità più rilevanti in campo penale in corso di attuazione.